Viaggio al nord (Aaron Katz, Martha Stephens, 2014)

“L’avvenire fu un bolide arrogante.
Sollevò un muro d’acqua al suo passaggio,
neppure per scansarci sufficiente
fu il tempo di mostrargli pari pari
il medio in direzione del lunotto.
Non trovammo un motivo convincente.”
Marco Bini, La conoscenza del vento

“Viaggio al Nord” è un mix tra una commedia “on the road” e uno stralunato documentario recitato da due turisti per caso, in cui si racconta il viaggio in Islanda di una coppia di arzilli neo-vecchietti che non vogliono arrendersi agli anni che passano. Una riflessione ora delicata ora sfacciata sulla vecchiaia, la solitudine, l’amicizia attraverso un viaggio da ventenni: jeep a noleggio, campeggio, litri di birra e quegli imprevisti che diventano la parte più memorabile di una vera avventura nell’imperturbabile Islanda, sottratta alle contingenze del tempo e in cui tutto ciò che è intorno ai protagonisti sembra dir loro che “più nulla qui è rimasto che sia un qui”. E allora tanto vale giocare alla vita, l’unico qui ed ora presente fino alla fine, e godere di questo film.

CONTINUA A LEGGERE QUI – http://www.cinefatti.it/viaggio-al-nord

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...