Weltgenie (Alberto Signetto, 1988)

Weltgenie è un corto del 1988 di Alberto Signetto, girato al Lingotto pre-riconversione ed inspirato ad una poesia di Gottfried Benn, Turin, sulla follia che colse Nietzsche a Torino nel 1889, quando il 3 gennaio in piazza Carignano vide il cavallo adibito al traino di una carrozza fustigato a sangue dal cocchiere, abbracciò l’animale, pianse, finendo per baciarlo e cadde a terra urlando in preda a spasmi. Il corto, premiato e selezionato in diversi festival internazionali, è un ipnotico viaggio a ritroso nella memoria e i ricordi dell’autore che mescola le immagini del poema con un lungo e memorabile piano-sequenza. Un capolavoro che in cinque minuti dice sulla follia degli uomini di genio molto di più della maggior parte dei manuali di psicopatologia.

Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

Rispondi