Elogio del cazzotto alla fiorentina

In una società di plastica il cazzotto di Delio Rossi è un gesto autentico che io non riesco proprio a condannare. Curioso che a condannarlo siano gli stessi che si augurano la distruzione di Equitalia, la morte di questo o quel politico e poi si scandalizzano per un cazzotto a uno dei simboli di questa modernità degenerata: ventenni miliardari e semianalfabeti.
Intanto i fiorentini si confermano uno spettacolo vivente: abbracciano Delio Rossi come fosse Primo Carnera, non si accontentano di un cazzotto e vorrebbero il rogo di Ljacic in Piazza della Signoria.
A me questa città fa impazzire ogni giorno di più.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lapidario. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...