Arcade Fire – My Heart is an Apple

L’approccio all’ascolto che la mia generazione riserva agli Arcade Fire, quello stato di preparazione emotiva e spirituale all’esaltazione della propria malinconia, talvolta energica talvolta struggente delle loro musiche, assomiglia a quella che una generazione intera nel passato riservò agli Smiths.
Gli Smiths non furono certo i primi a dire che essere tristi era bello, ma furono i primi ad essere presi sul serio da un grande numero di persone e a fare della malinconia un movimento intellettuale ed un approccio alla vita di cui non ci si doveva più vergognare.
Certo, hanno ucciso ciò che restava del Punk, ma hanno salvato molte vite umane.

Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

Rispondi