Nanni Cagnone – Ça mérite un détour

Ad lumina, ad blues, ad vinum. Ma nero incompleto,
e nostra insaputa smania. E ora, controvoglia, dici
“sfiorire”, mio concitatore. È l’ultima pretesa d’ogni
corpo. Mendicante obiezione: dateci tempo, essere figli
ed essere figli sono ancora disuguali. Noi due: ereditato
sonniloquio, intrico; sproporzionata lividura.
Comprendere gli dèi, dalla posizione di veglia delle piante.
Secondo erede, vieni qui. Qui non piove, non fa male.

Questa voce è stata pubblicata in Canzoniere. Contrassegna il permalink.

Rispondi